.
Annunci online

HeartProcession
Il mio mondo tra cravatte e buffoni
politica interna
11 ottobre 2009
Di ritorno da Marte

Più di un anno. Scrissi la mia ultima volta il giorno dopo la vittoria  di Alemanno a Roma.

Poi il disgusto , la disaffezione , anche l’incazzatura. Perché quel saluto fascista , nella “mia” Roma  era troppo.

Ma troppo veramente.

E mi annoiavano le chiacchiere e le analisi  sulla sconfitta, anzi sulle sconfitte,  i se i ma  e gli “ ecchecazzo”, i distinguo possibili e immaginabili quando la verità era una sola:

La sinistra Italia , il centro sinistra Italiano , in questi anni, è stato guidato da una massa di idioti ignoranti,  ad andar bene, di gente in malafede ad essere pignoli.

Quelle chiacchiere non mi appassionavano e non mi appassiona oggi tutto il ciarlare sul nuovo segretario del PD: Oramai il PD non è più cosa mia.

Tanti auguri , tanto peggio di Veltroni / Franceschini non possono fare , voi mi direte che Franceschini si ripresenta …. Aho se non ci arrivano loro che parliamo a fa?

 

Nel frattempo quelli, nell’ultimo anno si sono messi a fa di tutto , della serie: Pensavi che la quantità di merda da mangiare fosse un TOT….. povero pollo come ti sbagliavi.

Anche loro mi avevano annoiato , anche i loro elettori mi avevano annoiato, per non parlare dei Blogger di quell’aria : dopo un anno ritorno a leggere qual cosina giusto per “sentire l’aria” che tira sperando diamine che questo schifo scalfisse un minimo le loro sicurezze da crociati invasati: ma che “compagni amici partigiani” ( cit ) oramai non c’è più rimedio: o Ti metti a ridere o li prendi a pugni e visto che la seconda non è fattibile perché dicono che in galera si sta male e poi gli anni passano per tutti, rido,  almeno faccio del bene ai miei muscoli facciali.

 

Io non so se c’è una cazzo di speranza per questo paese.

Il pessimismo di un anno fa  è ancora presente , anzi se possibile è aumentato.

E credetemi se vi dico che alle volte trovo inutili tutte le parole che riversiamo  in rete: Più strada , più polvere , meno tasti di tastiera,  perché  alla fine dei conti se non sappiamo dove andare è perché abbiamo dimenticato da dove veniamo.

E dopo un anno su marte sarei tentato di prendere di nuovo l’astronave e ripartire: se non che , una di quelle persone eccezionali , una delle poche che si incontrano nella vita , mi scrive in una lettera scritta con carta vera(!!!!) E inchiostro vero(!!!!) “ … io ancora ho da parte quella bottiglia di vino che conservammo alla fine del duemila per brindare alla faccia di chi sai tu, e più invecchia più sarà buona,  credimi”

E allora aspettiamo , prima o poi il tempo ci darà ragione.

 

Buonanotte sulle note di “ colpo grosso all’Asinara” dei Legittimo Brigantaggio e dei cerchi fumo di una pallmall Blu


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Marte Sinistra Destra Politica Blogger

permalink | inviato da HeartProcession il 11/10/2009 alle 21:25 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
politica interna
15 aprile 2008
Ci vorrebbe Gina
 

Ci vorrebbe Gina, oggi.

Ci vorrebbe Gina che alle manifestazioni portava tanti fazzoletti rossi e li legava ai nostri polsi
Gina che quando sentiva troppi discorsi sulla prima mozione o sulla seconda o sul massimalismo o minimalismo o cazzate così ci diceva seria : “ avete ancora la bocca che vi puzza di latte è vi perdete in queste seghe mentali”
Ci vorrebbe Gina e il suo mangianastri con le canzoni di Ferrè e i libri di Pavese.
Gina e le nottate passate a creare manifesti , striscioni e volantini e il suo termos Blu pieno di nero bollente
Gina che diceva “bisogna leggere tanti libri in misura uguale alle suole di scarpe consumate” perché le lotte mica potevi farla solo con i libri, con la cultura
Gina a cui non è mai piaciuto Prodi, per lei era solo un servo della Democrazia Cristiana.
Gina e la sua risata, “ prima o poi sorgerà il nostro sole”.
Gina e la piana di Sibari e gli operai
Gina che mi diceva che era sempre meglio ascoltare ciò che lo “ stomaco “ ti suggeriva, perché la mente ti inganna più volte di quante Giuda ha tradito GesuCristo.

E forse questa l’unica cosa che possiamo fare, oggi che politicamente non contiamo niente: Ritornare in strada, leggere meno libri ed ascoltare di più chi ci sta di fronte.
Consumare le scarpe.
E son sicuro che in modo o nell’altro Gina la ritrovo lì: in strada, a lottare.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Gina sinistra

permalink | inviato da HeartProcession il 15/4/2008 alle 20:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa
politica interna
3 gennaio 2008
Gianni e Pinotto alla guida del PD


Eh si, sono proprio loro due, reincarnatasi nel corpo di Veltroni e Franceschini che guidano il nascente ma già malaticcio Partito Democratico
Altrimenti non si spiega
l’ennesima uscita del Vice Franceschini sull’opportunità di adottare in italia il sistema francese con l’elezione diretta del capo dello stato.

La simpatica coppia ogni giorno ne sforna una delle sue.
Certo a pensare male si fa peccato ma come disse il vecchio saggio quasi sempre si fa centro.
Tanti Bla Bla bla, incontri a destra e a sinistra (soprattutto a destra come se loro avessero predominio culturale e politico sulla gente di sinistra, poveri illusi), con l’unico obiettivo di tirare per le lunghe ed arrivare al Referendum.

So simpatici Gianni e Pinotto, simpatici, fanno ridere , ma non sono fessi.
Ma tutta questa loro Manfrina, tutto questo caos,non è che nasconde una fottuta paura di vedere alle prossime elezioni il loro parco di parlamentari dimezzato?
Parliamoci chiaro: Secondi gli strateghi dei DS e dei Margheritini , la creazione del Pd non era altro che un modo di dipingere come nuova un’operazione che in realtà era Un’Opa su tutto l’elettorato non di destra in Italia
Ma a sinistra saranno masochisti ma non fessi, hanno fatto due conti, si sono uniti o si uniranno in una formazione unica che può sperare al 15 per cento almeno dell’elettorato.

Pauraaaaaa… ciò significa che nel prossimo parlamento parecchi Soloni del Pd perderanno la poltrona.
Già si passa all’opposizione per mancanza di coraggio e per dar troppo orecchio e culo a Montezemolo e Vaticano.. poi si sono aggiunti questa della Sinistra.
Maledetti sti comunistacci, Vero Veltroni e Franceschini…?Ops Pardon, Gianni e Pinotto

politica interna
28 ottobre 2007
Siamo Sempre le stesse facce di sinistra-Giù le mani dalla Calabria
Canzone del giorno
"Terra" dei Manodopera

 

Scendere in piazza perché la piazza da sempre è stata la nostra coperta di Linus.
Scendere in piazza perché è l’unico modo che abbiamo per far capire che no, non siamo d’accordo, questo schifo proprio no, non da chi è stato eletto con il nostro voto.
Scendere in piazza a favore di De Magistris .
Scendere in piazza per calmare questo fottuto senso di colpa che nasce dal fatto di aver mandato attraverso il nostro voto una persona come Mastella a sedere sulla poltrona di Ministro della Giustizia.

Non lo perdonerò mai ai vari Prodi and company ciò.
Non perdonerò mai loro, questo senso di vuoto, non perdonerò mai questa rabbia che nasce dal vedere la mia terra derubata giorno dopo giorno da avvoltoi infami senza scrupoli.
Non li perdonerò mai di questo silenzioso implicito asservimento al bavaglio che qualcuno sta riuscendo a mettere alla richiesta di giustizia che viene dalla gente Calabrese


Poche , pochissime Bandiere, ma alla fin fine sempre le solite facce.
Le stesse facce di Sinistra che un anno e mezzo fa credeva davvero nel cambiamento.
Credeva davvero ad un cambiamento nei fatti e non a parole
Le stesse facce di sinistra e non “ democratiche” che sanno cosa e quali affari nascondo le facce dei maggiorenti del partito Democratico nella nostra Regione
Le stesse facce di sinistra, stanche disilluse e piene di rabbia.
Le stesse facce che rioccupano una piazza e manifestano contro il governo regionale e nazionale da loro votato, perché sia ben chiaro che da queste parti , a sinistra, si votano ancora gli ideali e non le loro belle facce

Una giornata bella a Cosenza ieri, forse con un retrogusto amaro, ma bella

politica interna
14 ottobre 2007
IL LUNGO ADDIO



Diranno Addio alla sinistra oggi i DS.
Ufficialmente intendo perché nei fatti sono anni che lor signori…..
E con loro quelle migliaia e migliaia di persone che si recheranno alle urne per votare il leader del Nascente Partito Democratico

Finalmente Felici.
Finalmente ripuliti da un passato forse ingombrante.

Finalmente pronti ad entrare nei salotti buoni dell’alta finanza non come invitati ma come padroni di casa.
Un “Addio compagni” definitivo

E non capisco se son triste oppure felice

Un partito Democratico che non sarà il mio partito.
Non può essere il mio partito quello che tra le sue file ha orgogliosi membri dell’ Opus Dei.
Non può essere il mio partito quello che tra le sue file ospita orgogliosi membri della Vecchia Democrazia Cristiana che hanno reso il Sud Italia , il mio Sud Italia uno zombie putrefatto.
Io con De Mita non ho niente da spartire.
Io con Zanone non ho niente da spartire
Con la Binetti , con Fioroni, con tutti i devoti del Papa Re non ho niente a che spartire
Con la Family Letta non ho niente da spartire

E non è una semplice questione di limare le differenze, non è questione di un compromesso tra due idee simili.
Perché non c’è niente di simile e gli ideali non si possono svendere
Perché se la candidata più a sinistra è la Bindi…qualcosa a sinistra non va
Perché il futuro segretario del Partito Democratico Walter “ Clinton” Veltroni ha affermato di non essere mai stato comunista.

Beh sa che le dico Veltroni?

Io comunista invece lo sono stato e forse lo sono ancora.

Buon voto ex Compagni

 Canzone del giorno
Nobody Knows my name -Rickir Lee Jones


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. sinistra pd primarie

permalink | inviato da HeartProcession il 14/10/2007 alle 10:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (17) | Versione per la stampa
politica interna
31 agosto 2007
Spendere in Patrimonio Umano

 

Oramai è il segreto di Pulcinella.
La stagione politica è quasi al termine o quantomeno è al termine il sogno utopistico di vedere alleate la sinistra, con l’ex sinistra DS e con la parte cattolica del paese.

Un sogno utopistico per una serie di motivi:
In primis perché comunque è sempre più facile stare all’opposizione che al governo

Il programma sembra oramai lettera morta: Prodi ha tradito il popolo delle primarie , che non ha votato la sua bella faccia , ma un programma preciso… programma che non verrà attuato perché la margherita è nella maggioranza appunto per garantire quei poteri forti che sono contrari alle riforme.
Altrimenti non si spiegherebbe come mai non si riesca a fare uno straccio di legge sui pax ( dico) , sull’informazione , contro una politica culturale che è di guerra più di quanto si creda.
Ma veramente c’è da meravigliarsi?Con gente come Dini ,Mastella, Fioroni , Binetti( Sinistra e Opus Dei, qui veramente che sfioriamo il ridicolo) Carrà..cosa diavolo ci aspettavamo?

E poi parliamoci chiaro. I Ds sono tutto fuorché più un partito di Sinistra
Fassino e D’alema sono riusciti anche in questo oltre a far perdere milioni di voti alla prima forza di Sinistra dell’Europa occidentale: Far diventare i DS un partito Borghese nell’anima oltre che nella dirigenza, un partito di potere che gestisce Potere per avere ancora più potere, in una logica di spartizione da far invidia alla prima Repubblica
Il futuro partito Democratico non è altro che un’operazione calata dall’alto , decisa da pochi e Veltroni non è altro che la Bella Faccia che si presta a far si che questa operazione si realizzi.
E si realizzerà statene certi , visto gli Sponsor economici che si trova dietro il carrozzone del PD

Un partito Democratico buono ad invocare sicurezza contro i pericolosissimi Lavavetri , ma che tratterà in maniera “ italica” chi evade per milioni di Euro o farà fallire grandi aziende sulle spalle dei piccoli azionisti.
Un partito Democratico che le tasse le abbasserà , statene certi, ma allo stesso tempo , toglierà servizi … ma tutto andrà bene , perché a farlo sarà il Kennedy italiano.
Un partito Laico ma con un occhio di riguardo alle gerarchie vaticane.. perché si sa un amico arcivescovo fa sempre comodo
Un partito Democratico che si dividerà il potere con Forza Italia o con la Cosa che nascerà a destra , perché converrà a tutti e due, perché “ simme tutte e Napule Paisà”

E la sinistra cosa potrà fare?
Certo non cercando alleanze impossibili di fatto , ma tornando a far politica nelle piazze , ad ascoltare i bisogni primari e reali della gente che per noi alla fine è quella che conta…spendere in “patrimonio umano”.
L’unica cosa che mai ci potranno togliere


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PD Veltroni Sinistra

permalink | inviato da HeartProcession il 31/8/2007 alle 20:22 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia
  

Rubriche
Link
Cerca

Feed

Feed RSS di questo 

blog Reader
Feed ATOM di questo 

blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte



Antipixel di SocialDust Blog Aggregator


Fabrizio De André                                                                                                 
E tu, tu la chiami guerra.                                                                                       
E non sai che cos'è.


Tacito
Dove fanno il deserto,
quello chiamano pace

Sto leggendo




Disco della settimana
Baby Dee-Safe inside the day



 


Oggi ti regalo( tanto non mi costa un cazzo)









Blog-Show la vetrina italiana dei blog!

VISTI E RIVISTI NEL 2008


Ascoltati nel 2008


BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Iscritto su Aggregatore.com Aggregatore Iscritto su FromBlogs.com [Valid RSS] Blog360gradi - L’aggregatore di notizie a 360°

 provenienti dal mondo dei blog!



IL CANNOCCHIALE